Alessandra Abate - Pink Ambassador

Unisciti a me per sconfiggere il nemico silenzioso delle donneCiao a tutti,sono Alessandra ed ho 2 anni...non 52...…perché 2 anni vi starete chiedendo…Beh perché sono tornata a nascere da poco, dopo un intervento importante e a lottare contro quello che viene definito il “killer silenzioso delle donne” ed in particolare, di quelle tra i 45 e 55 anni. Quando ha fatto irruzione, questo “nemico” ha rivoluzionato i miei piani, i miei sogni e le mie speranze. La mia vita e quella di mio marito sono state cambiate all'istante. Dalla paralisi, dalla paura, dallo sgomento e soprattutto da sola dinanzi alla diagnosi, si perché la pandemia da covid-19 ha reso ancora più pungenti e dolorose le parole dei medici, sono passata all'azione-reazione con la determinazione e la resilienza che mi contraddistinguono e soprattutto sostenuta dall'amore infinito di mio marito, dall'affetto dei miei colleghi e quello degli amici più cari.Oggi sono qui a dirvi che la prevenzione è un'arma efficace per combattere il carcinoma ovarico poiché garantisce una diagnosi precoce e una percentuale di guarigione maggiore. Ma la prevenzione, accompagnata da una capillare informazione sono vincenti solo se coniugate assieme alla ricerca, che è il fattore chiave per vincere questa battaglia. La ricerca scientifica purtroppo procede ancora piuttosto a rilento per questa tipologia di tumore, causa la mancanza di fondi e finanziamenti per nuovi studi e progetti; basti pensare che la percentuale di pazienti che guarisce da carcinoma ovarico è rimasta pressoché invariata negli ultimi anni. Allora, che aspettate ad aiutarmi e ad aiutare tutte le donne, supportando la ricerca di farmaci di nuova generazione che possano offrire grandi speranze per il futuro in termini di guarigione?!  Colgo l’occasione per ringraziare tutti coloro che mi sono stato vicini nell'affrontare questa malattia complessa e soprattutto i medici e tutto il personale paramedico e di accoglienza del centro di eccellenza IEO - Istituto Europeo Oncologico - che lavorando in team, sempre con grande dedizione e professionalità, ma soprattutto guardando sia alla malattia, che alla persona, ai suoi bisogni e alle sue paure, hanno reso e continuano a rendere questo mio difficile percorso più lieve. Ringrazio i dottori e le dottoresse, gli infermieri e le infermiere del reparto di oncologia dell’Ospedale S. Orsola di Bologna che mi ha seguito per la somministrazione della terapia post intervento chirurgico e continua a programmare assieme al team milanese i miei controlli periodici. Ringrazio la psicologa dell’Associazione LOTO che con dolcezza accompagna e sostiene le donne in questo percorso difficile, con l’obiettivo di alleviarne la sofferenza emotiva.Sono grata di contribuire, nelle vesti di Pink Ambassador 2022 della Fondazione Umberto Veronesi, alla ricerca scientifica sui tumori femminili, provando a contagiare con la passione che mi caratterizza, coloro che vorranno sostenermi in quest’avventura di solidarietà.  Donate, donate, donate col cuore. Basta poco per donare la speranza ed un sorriso a chi ne ha bisogno!Grazie a tutti.Alessandra Abate

Alessandra Abate - Pink Ambassador

Raccolta fondi di Alessandra Abate

Unisciti a me per sconfiggere il nemico silenzioso delle donne


Ciao a tutti,
sono Alessandra ed ho 2 anni...non 52...
…perché 2 anni vi starete chiedendo…Beh perché sono tornata a nascere da poco, dopo un intervento importante e a lottare contro quello che viene definito il “killer silenzioso delle donne” ed in particolare, di quelle tra i 45 e 55 anni. Quando ha fatto irruzione, questo “nemico” ha rivoluzionato i miei piani, i miei sogni e le mie speranze. La mia vita e quella di mio marito sono state cambiate all'istante.
Dalla paralisi, dalla paura, dallo sgomento e soprattutto da sola dinanzi alla diagnosi, si perché la pandemia da covid-19 ha reso ancora più pungenti e dolorose le parole dei medici, sono passata all'azione-reazione con la determinazione e la resilienza che mi contraddistinguono e soprattutto sostenuta dall'amore infinito di mio marito, dall'affetto dei miei colleghi e quello degli amici più cari.
Oggi sono qui a dirvi che la prevenzione è un'arma efficace per combattere il carcinoma ovarico poiché garantisce una diagnosi precoce e una percentuale di guarigione maggiore. Ma la prevenzione, accompagnata da una capillare informazione sono vincenti solo se coniugate assieme alla ricerca, che è il fattore chiave per vincere questa battaglia. La ricerca scientifica purtroppo procede ancora piuttosto a rilento per questa tipologia di tumore, causa la mancanza di fondi e finanziamenti per nuovi studi e progetti; basti pensare che la percentuale di pazienti che guarisce da carcinoma ovarico è rimasta pressoché invariata negli ultimi anni. Allora, che aspettate ad aiutarmi e ad aiutare tutte le donne, supportando la ricerca di farmaci di nuova generazione che possano offrire grandi speranze per il futuro in termini di guarigione?!  
Colgo l’occasione per ringraziare tutti coloro che mi sono stato vicini nell'affrontare questa malattia complessa e soprattutto i medici e tutto il personale paramedico e di accoglienza del centro di eccellenza IEO - Istituto Europeo Oncologico - che lavorando in team, sempre con grande dedizione e professionalità, ma soprattutto guardando sia alla malattia, che alla persona, ai suoi bisogni e alle sue paure, hanno reso e continuano a rendere questo mio difficile percorso più lieve.
Ringrazio i dottori e le dottoresse, gli infermieri e le infermiere del reparto di oncologia dell’Ospedale S. Orsola di Bologna che mi ha seguito per la somministrazione della terapia post intervento chirurgico e continua a programmare assieme al team milanese i miei controlli periodici.
Ringrazio la psicologa dell’Associazione LOTO che con dolcezza accompagna e sostiene le donne in questo percorso difficile, con l’obiettivo di alleviarne la sofferenza emotiva.
Sono grata di contribuire, nelle vesti di Pink Ambassador 2022 della Fondazione Umberto Veronesi, alla ricerca scientifica sui tumori femminili, provando a contagiare con la passione che mi caratterizza, coloro che vorranno sostenermi in quest’avventura di solidarietà.  
Donate, donate, donate col cuore.
Basta poco per donare la speranza ed un sorriso a chi ne ha bisogno!
Grazie a tutti.
Alessandra Abate

266 €

-138 Giorni
27%
1.000 €
10 Donazioni
Condividi
La campagna sostiene: Pink Ambassador 2022

DONA ORA

Puoi donare anche per

DONA ORA