Chiara Scifo - Pink Ambassador

Sono Chiara, Pink Ambassador Monza 2022, dopo aver ricevuto la diagnosi di tumore della mammella, mi sono concessa qualche giorno di smarrimento, ma da subito ho avuto chiaro in testa che la guarigione doveva essere il mio obiettivo.  Ne è seguito un percorso di cure, che non mi ha mai impedito di proseguire nel mio lavoro, portando anzi avanti progetti e grandi cambiamenti, di proseguire nello sport che ho coltivato modificandolo ed adattandolo alle esigenze del mio corpo, di proseguire nella mia vita sociale e familiare, ritagliando momenti di intensa allegria e condivisione, senza mai nascondere la malattia, ma vivendola come una parte marginale e transitoria della mia vita. Il progetto Pink Ambassador mi è sembrato da subito una sfida che volevo e dovevo accettare.  Correre è sempre stato un mio grande limite, ed affrontarlo e superarlo proprio dopo un percorso così complesso mi è apparso da subito un ottimo messaggio per tante donne che devono percorrere la stessa strada, che si devono sottoporre allo stesso iter.Sin da subito, sin dal momento della diagnosi il mio motto, suggeritomi da un caro amico come incoraggiamento, è stato "non ci devi provare, ci devi riuscire", lo porto con me in ogni sfida che mi si presenta da quel momento, correre sarà il mio modo per mostrare che si può riuscire!In questa sfida ho deciso di coinvolgere anche chi mi circonda, che con una donazione anche piccola potrà sostenere la mia raccolta fondi in favore della ricerca scientifica sui tumori femminili di Fondazione Umberto Veronesi.

Chiara Scifo - Pink Ambassador

Raccolta fondi di Chiara Scifo
Regione LOMBARDIA

Sono Chiara, Pink Ambassador Monza 2022, dopo aver ricevuto la diagnosi di tumore della mammella, mi sono concessa qualche giorno di smarrimento, ma da subito ho avuto chiaro in testa che la guarigione doveva essere il mio obiettivo. 

Ne è seguito un percorso di cure, che non mi ha mai impedito di proseguire nel mio lavoro, portando anzi avanti progetti e grandi cambiamenti, di proseguire nello sport che ho coltivato modificandolo ed adattandolo alle esigenze del mio corpo, di proseguire nella mia vita sociale e familiare, ritagliando momenti di intensa allegria e condivisione, senza mai nascondere la malattia, ma vivendola come una parte marginale e transitoria della mia vita.

Il progetto Pink Ambassador mi è sembrato da subito una sfida che volevo e dovevo accettare. 

Correre è sempre stato un mio grande limite, ed affrontarlo e superarlo proprio dopo un percorso così complesso mi è apparso da subito un ottimo messaggio per tante donne che devono percorrere la stessa strada, che si devono sottoporre allo stesso iter.

Sin da subito, sin dal momento della diagnosi il mio motto, suggeritomi da un caro amico come incoraggiamento, è stato "non ci devi provare, ci devi riuscire", lo porto con me in ogni sfida che mi si presenta da quel momento, correre sarà il mio modo per mostrare che si può riuscire!

In questa sfida ho deciso di coinvolgere anche chi mi circonda, che con una donazione anche piccola potrà sostenere la mia raccolta fondi in favore della ricerca scientifica sui tumori femminili di Fondazione Umberto Veronesi.


550 €

-34 Giorni
55%
1.000 €
16 Donazioni
Condividi
La campagna sostiene: Pink Ambassador 2022

DONA ORA

Puoi donare anche per

DONA ORA