Raffaella Savaglia - Pink Ambassador

Mi chiamo Raffaella e ho deciso di sostenere la ricerca scientifica sui tumori femminili di Fondazione Umberto Veronesi, perchè credo sia il vero futuro per combattere i tumori…ed è anche grazie a questa se posso raccontare la mia esperienza di guarigione da un cancro. Tramite la corsa con le Pink Ambassador posso diffondere il messaggio di importanza della prevenzione e  della ricerca scientifica e grazie al contributo che potrete dare con una donazione possiamo aiutare altre donne ad avere diagnosi sempre meno dolorose.Sono sempre stata una di quelle persone che si ammalano poco e ho sempre pensato di essere sana e robusta; stavo bene e mi sentivo forte… in realtà avevo dentro qualcosa di male che, senza i continui passi avanti della ricerca scientifica, forse non avrei scoperto in tempo. Le mie cicatrici mi ricordano ogni giorno che sono una guerriera, che non temo le sfide e che c’è sempre spazio per migliorare. Magari la ricerca scientifica farà dei passi così giganti che nel futuro non serviranno più cicatrici. Le Pink sono resilienza, mi aiutano ad acquisire consapevolezza, a razionalizzare quello che mi è successo e a dargli un senso: correre per la ricerca. Spero che le storie di successo e i messaggi positivi che le Pink Ambassador raccontano, possano supportare chi in questo momento si trova ad affrontare una diagnosi che sembra un macigno. Niente ferma il rosa, niente ferma le donne. Pronti, partenza…PINK! Donate!!!

Raffaella Savaglia - Pink Ambassador

Raccolta fondi di Raffaella Savaglia
Regione LOMBARDIA

Mi chiamo Raffaella e ho deciso di sostenere la ricerca scientifica sui tumori femminili di Fondazione Umberto Veronesi, perchè credo sia il vero futuro per combattere i tumori…ed è anche grazie a questa se posso raccontare la mia esperienza di guarigione da un cancro. 

Tramite la corsa con le Pink Ambassador posso diffondere il messaggio di importanza della prevenzione e  della ricerca scientifica e grazie al contributo che potrete dare con una donazione possiamo aiutare altre donne ad avere diagnosi sempre meno dolorose.

Sono sempre stata una di quelle persone che si ammalano poco e ho sempre pensato di essere sana e robusta; stavo bene e mi sentivo forte… in realtà avevo dentro qualcosa di male che, senza i continui passi avanti della ricerca scientifica, forse non avrei scoperto in tempo. Le mie cicatrici mi ricordano ogni giorno che sono una guerriera, che non temo le sfide e che c’è sempre spazio per migliorare. Magari la ricerca scientifica farà dei passi così giganti che nel futuro non serviranno più cicatrici. Le Pink sono resilienza, mi aiutano ad acquisire consapevolezza, a razionalizzare quello che mi è successo e a dargli un senso: correre per la ricerca. Spero che le storie di successo e i messaggi positivi che le Pink Ambassador raccontano, possano supportare chi in questo momento si trova ad affrontare una diagnosi che sembra un macigno. 

Niente ferma il rosa, niente ferma le donne. Pronti, partenza…PINK! Donate!!!

706 €

-31 Giorni
71%
1.000 €
28 Donazioni
Condividi
La campagna sostiene: Pink Ambassador 2022

DONA ORA

Puoi donare anche per

DONA ORA