Rossella Bevilacqua - Pink Ambassador

Quando si agisce con il cuore tutto diventa possibile.Mi chiamo Rossella e il 28 febbraio 2020, ho scoperto di avere un tumore al seno. Eravamo alle porte di quella che sarebbe diventata la Pandemia ed ancora non avevo la percezione di quello che sarebbe accaduto di li a poco.  Di quello che è successo durante la pandemia, siamo tutti purtroppo a conoscenza, ma in parallelo nel mio mondo interiore si stava dipanando l’inferno.  Sono sposata e ho due figlie, che all’epoca avevano solamente 2 e 5 anni. Dentro di me avevo il terrore di non vederle crescere, perché a mia volta avevo vissuto sulla mia pelle la perdita di mia mamma per lo stesso nemico.  Ho iniziato subito la chemio e a fine agosto la mastectomia. Ho cercato di affrontare tutto con tenacia, tirando fuori una forza che non sapevo neanche di avere. Ringrazio mio marito per non avermi mai lasciata da sola e avermi sopportato e supportato in ogni istante. Ringrazio i medici e le infermiere del pad.11 del Sant’Orsola per avere combattuto con me. E soprattutto il Signore per avermi indicato sempre la strada giusta da percorrere.  Se oggi sono ancora qua lo devo al continuo impegno e allo studio dei ricercatori che giorno dopo giorno affrontano mille sfide e tanti sacrifici per trovare le giuste cure per sconfiggere questo nemico che in maniera subdola minaccia le nostre vite e ci mette in pericolo. Vi chiedo di aiutarmi e di sostenermi in questa raccolta fondi, perché solo così possiamo sconfiggere il cancro.

Rossella Bevilacqua - Pink Ambassador

Raccolta fondi di Rossella Bevilacqua
Regione EMILIA-ROMAGNA

Quando si agisce con il cuore tutto diventa possibile.

Mi chiamo Rossella e il 28 febbraio 2020, ho scoperto di avere un tumore al seno. Eravamo alle porte di quella che sarebbe diventata la Pandemia ed ancora non avevo la percezione di quello che sarebbe accaduto di li a poco.  Di quello che è successo durante la pandemia, siamo tutti purtroppo a conoscenza, ma in parallelo nel mio mondo interiore si stava dipanando l’inferno.  Sono sposata e ho due figlie, che all’epoca avevano solamente 2 e 5 anni. Dentro di me avevo il terrore di non vederle crescere, perché a mia volta avevo vissuto sulla mia pelle la perdita di mia mamma per lo stesso nemico.  Ho iniziato subito la chemio e a fine agosto la mastectomia. Ho cercato di affrontare tutto con tenacia, tirando fuori una forza che non sapevo neanche di avere. Ringrazio mio marito per non avermi mai lasciata da sola e avermi sopportato e supportato in ogni istante. Ringrazio i medici e le infermiere del pad.11 del Sant’Orsola per avere combattuto con me. E soprattutto il Signore per avermi indicato sempre la strada giusta da percorrere.  

Se oggi sono ancora qua lo devo al continuo impegno e allo studio dei ricercatori che giorno dopo giorno affrontano mille sfide e tanti sacrifici per trovare le giuste cure per sconfiggere questo nemico che in maniera subdola minaccia le nostre vite e ci mette in pericolo. 

Vi chiedo di aiutarmi e di sostenermi in questa raccolta fondi, perché solo così possiamo sconfiggere il cancro.

1.193 €

-31 Giorni
100%
1.000 €
26 Donazioni
Condividi
La campagna sostiene: Pink Ambassador 2022

DONA ORA

Puoi donare anche per

DONA ORA